Pomodori secchi e basilico. Un racconto di Lucia Atzori


″- Ogni mattina si incontravano per pochi minuti davanti alle finestre dell’ala Est prima di cominciare il lavoro.
Erano Becky, Sarah, Molly, Mary e la piccola Rosaria. Amavano quei pochi minuti in cui riuscivano a raccontarsi le piccole cose di tutti i giorni: C’erano colori di sogni, di speranze e risate, tantissime risate, che la loro età, fresca e giovane, concedeva.
Propri quel giorno erano zitte, ammutolite per la luce e bellezza dell’anello di fidanzamento che Becky mostrava con un sorriso orgoglioso, pieno di sogno. “Oh, Becky è fantastico” “Si è proprio bellissimo! Sono così felice, che mi basta guardare quest’anello perché tutto scompaia, ogni cosa svanisca.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.