Una borta ci fiat, Sa morti de su poburu. Dalle Novelline Popolari Sarde di Francesco Mango (limba)


Sostieni Quarta Radio con una libera donazione

Adattamento e messa in voce di Mariana Fiore
Musiche originali di Paolo Mereu

Titolo NovellinaMessa in voce da
01 Una borta ci fiat, Su pilloni fuìuMariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Mrmilla
01 Una volta c'era, L'uccello fuggitoGaetano Marino
Lingua Italiana
02 S'orcu e is duas gomaisMariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Marmilla
02 L'orco e le due comariGaetano Marino
Lingua Italiana
03 Su Piscadori e su TiauluMariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Marmilla
03 Il pescatore e il diavoloGaetano Marino
Lingua Italiana
04 Sa morti de su poburuMariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Marmilla
04 La morte del poveroGaetano Marino
Lingua Italiana
05 Una borta ci fiatMariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Marmilla
05 Una volta c'eraGaetano Marino
Lingua Italiana
06 Sa mamma e sa fillaMariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Marmilla
06 La madre e la figliaGaetano Marino
Lingua Italiana
07 Su meri e su serbidori.Mariana Fiore - Limba
Campidano - Sanluri - Marmilla

Con il proposito di preservare un patrimonio culturale dell’Isola di Sardegna, costantemente minacciato dal fantasma di un tempo che se ne va, abbandona ogni cosa e dimentica, nasce il nuovo percorso radiofonico podcast (web side story) di QuartaRadio, Una borta ci fiat – Una volta c’era..
Un contributo al recupero delle piccole storie popolari tratte dalla tradizione orale. Storie di Sardegna, novelline popolari raccolte e fissate sulla carta da Francesco Mango (1856 – 1900).
Narrazioni ricche di personaggi creati dalla fantasia, ma non sempre, del popolo.
Storie vere o di mistero, storie di povertà, miseria, ricchezza improvvisa, destini scombinati dal caso, maldicenza, intrighi e astuzia, vicende che si perdono nella notte luminescente della memoria di una comunità.
Audio racconti popolari, qui trasposti in limba, nella variante Campidanese di Sanluri-Marmilla.
Vi troviamo pure affiancate le versioni in lingua italiana: una lingua ibrida, contaminata da regionalismi locali, (lingua dei suoni indiscreti).
La raccolta delle novelline popolari sarde di Francesco Mango si conferma un altro punto di coinvolgimento emotivo e storico per gli archivi della memoria popolare di Sardegna.

Sostieni Quarta Radio con una liberadonazione

seguiciFacebookpinterestFacebookpinterestby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *