Notizie del mondo, una novella di Luigi Pirandello. Parte 2 di 4


Sostieni Quarta Radio con una libera donazione 

adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

musiche di Simon Balestrazzi

Oggi mi sono accorto che anche i cimiteri sono fatti per i vivi. Questo del Verano, poi, addirittura una città ridotta. I poveri, peggio che a pianterreno; i ricchi, palazzine di vario stile, giardinetto intorno, cappella dentro; e coltiva quello un giardiniere vivo e pagato, e officia in questa un prete vivo e pagato. Per esser giusti, ecco due posti usurpati ai morti di professione, nel loro stesso domicilio. Vi sono poi strade, piazze, viali, vicoli e vicoletti, ai quali farebbero bene a porre un nome, perché i visitatori vi si potessero meglio orientare: il nome del morto piú autorevole: Via (o vicolo) Tizio; Viale (o piazza) Cajo. Quando sarò anch’io dei vostri, Momo, se ci riuniamo qualche notte in assemblea, vedrai che farò questa e altre proposte, sia per l’affermazione, sia per la tutela dei nostri diritti e della nostra dignità. Che te ne pare, intanto, stasera, di queste mie riflessioni? Con questo po’ di vita che mi resta, non mi sento piú di qua, caro Momo, dacché tu sei morto; e vorrei spenderlo, questo po’ di resto, per darvi, come posso, qualche sollazzo. Ma scommetto che ora tu mi dici al solito che queste mie riflessioni non sono originali.

PRIMA PARTE
SECONDA PARTE
TERZA PARTE
QUARTA PARTE

Sostieni Quarta Radio con una libera donazione

seguiciFacebookpinterestFacebookpinterestby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *