Lei era superstiziosa, un racconto di Carmen Salis – da Gianna. Lei era mia sorella


Sostieni Quarta Radio con una libera donazione 

Messa in voce di Gaetano Marino

Un breve racconto tratto da: GIANNA. LEI, ERA MIA SORELLA.

di Carmen Salis. Edizioni AmicoLibro

Un breve romanzo, autobiografico e malinconico. Un grido di dolore, una protesta contro chi ha il potere di migliorare la salute di coloro che l’hanno persa o di coloro che non l’hanno mai avuta.

Carmen Salis racconta “Gianna” con un’introspezione narrativa fuori dal comune e permette al lettore di pensare alle proprie dinamiche familiari, a come solo da adulti si impara a perdonare se stessi, fratelli e genitori, anche attraverso la rabbia e la solitudine.

Una protesta contro chi non sempre ascolta i familiari dei pazienti e contro chi vede nei malati solo delle cavie per esperimenti. Carmen Salis, magistralmente, senza veli e paure, ci stupisce con l’altra sé. Gianna era sua sorella, Gianna non è stata fortunata, era bipolare, dunque soggetta a sbalzi repentini d’umore. Ci porta in un mondo dove i pregiudizi fanno spazio alla verità di eventi e intenti.

Carmen Salis, scrittrice e poetessa cagliaritana, è giornalista pubblicista e socio fondatore dell’associazione culturale – casa editrice AmicoIibro. www.carmensalis.it Le sue pubblicazioni sono: 2005 – Ex eros – racconti (Davide Zedda Editore); 2006 – Cose da condominio – racconti (Davide Zedda Editore); 2007 – Colloqui invisibili – romanzo (Davide Zedda Editore); 2009 – Ti regalo il mio cuore – poesia (Davide Zedda Editore); 2010 – Senso, essenze di Donna – poesia (Davide Zedda Editore); 2012 – I racconti di Carmé – racconti (Davide Zedda Editore); 2014 – Sa Levadora – romanzo (con Ivan Murgana), (AmicoLibro Editore)

seguiciFacebookpinterestFacebookpinterestby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Lei era superstiziosa, un racconto di Carmen Salis – da Gianna. Lei era mia sorella