Berecche e la guerra, di Luigi Pirandello – parte 2 di 2


condividi

berecche-guerra-500

parte 1 di 2

adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Berecche e la guerra – parte 2 di 2 – (1919 -1934)
Con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, la Germania, che sino ad allora rappresentava per il professor Berecche un vero e proprio oggetto di culto, diventa, da quel momento, sinonimo di guerra e di distruzione. Tutta la famiglia contrasta i suoi ideali: la figlia che ha il fidanzato in guerra, la moglie che non lo perdona per averle dato una vita priva di momenti di gioia.
La situazione diventa tragica quando il figlio Faustino non fa ritorno a casa per molte notti, la madre impreca e Berecche cade nella disperazione. Pochi giorni dopo arriva una lettera da parte del figlio che comunica alla famiglia che è in Francia a combattere per dimostrare che anche in Italia c’e un po’ di gioventù coraggiosa.
Berecche, nella sua esasperazione, pensa di arruolarsi nel reparto di fanteria volontaria. Comincia ad esercitarsi montando un cavallo, ma colto da visone, cade e si ferisce alla fronte. Dall’ospedale lo riportano a casa dove troverà il conforto della figlioletta Margheritina.

qui di sotto le sei novelle di Luigi Pirandello
per-grande-guerra-50pxColloqui coi personaggi
per-grande-guerra-50pxLa camera in attesa
per-grande-guerra-50pxFrammento di cronaca di Marco Leccio - 1 di 2
per-grande-guerra-50pxFrammento di cronaca di Marco Leccio - 2 di 2
per-grande-guerra-50pxQuando si comprende
per-grande-guerra-50pxJeri e oggi
per-grande-guerra-50pxBerecche e la guerra - 1 di 2
per-grande-guerra-50pxBerecche e la guerra - 2 di 2

con il sostegno della Fondazione di Sardegna
fondazione-di-sardegna-300

seguiciFacebooktwitterFacebooktwitterby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *